Corteggio storico a Montemurlo: dal 20 al 24 giugno un tuffo nel Rinascimento

postato in: Prato, What to do | 0

Dal 20 al 24 giugno prossimo, com’è ormai tradizione da ventuno anni a questa parte, Montemurlo fa un salto indietro nel tempo e ritorna in pieno Rinascimento al 2 agosto 1537, quando si combatté la battaglia di Montemurlo fra la Signoria medicea, rappresentata dal duca Cosimo I e i fuoriusciti repubblicani, contrari al regime mediceo, capeggiati da Baccio Valori e Filippo Strozzi, proprietari rispettivamente della Villa del Barone e di Villa Strozzi a Bagnolo. Si narra che Cosimo I schierò sul campo di battaglia circa 10mila tra cavalieri e fanti, così tanti che in confronto, nulla poterono gli archibugi e le artiglierie dei fuoriusciti fiorentini,
asserragliati dentro le mura della Rocca. Alla battaglia di Montemurlo seguì
l’unificazione della Toscana sotto i Medici.
Il gruppo storico di Montemurlo, grazie al patrocinio e al sostegno del
Comune di Montemurlo- assessorato alla cultura e alla Provincia di Prato, fa rivivere anche quest’anno lo storico evento, che condusse alla pace in
Toscana, con un ricco calendario d’appuntamenti.

S’inizia mercoledì 20 giugno ore 20 con il banchetto rinascimentale in Piazza del Castello alla Rocca di Montemurlo, con figuranti in costume, lo spettacolo dei giocolieri, dei mangiatori di fuoco e l’accompagnamento della musica rinascimentale dal vivo. Seguirà l’esibizione
del Gruppo Storico di Montemurlo con musici e sbandieratori, dei
gruppi “Lumen Invoco” con un suggestivo spettacolo con il fuoco, con la
musica rinascimentale dei “Midnight” e la rappresentazione teatrale della
Compagnia per l’Acquisto dell’Ottone di Prato.

foto “gruppo storico montemurlo”

Proseguendo con il programma sabato 23 giugno le celebrazioni si spostano, invece, a Oste, dove alle 17.30 in piazza Amendola
si terrà la S. Messa e alle ore 18.30 si potrà assistere al volo delle
colombe. Alle ore 21 la festa continua con il gioco della Ruzzola dei cerchi
delle botti, mentre al Circolo Nuova Europa in via Curiel sabato 23 e
domenica 24 giugno si potrà visitare la mostra d’arte “I bisogni dell’anima”,
allestita per celebrare il patto di amicizia tra Comune di Montemurlo e
quello di Bovino (Foggia), con opere di V. Montecalvo, C. Cavallarin, G.
Matera, P. Storai, A. Poccianti e M. Chiarini. Il momento finale della
rievocazione sarà domenica 24 giugno a Oste  (piazza Amendola, via Puccini), dove dalle ore 8 del mattino si svolgerà il mercato straordinario (fino ore 23.00) e “Novecento : mostra -mercato dell’antiquariato”, con alle ore 10 lo spettacolo di danza rinascimentale e di giocoleria a cura di ASD il Gabbiano.

Alle ore 20.30 prenderà il via la vera e propria sfilata storica per le vie
della frazione di Oste con la partecipazione dei valletti di Prato, della
Provincia di Prato, del Gruppo Storico di Montemurlo, del Rione S. Stefano
dell’antico gioco della Palla Grossa, del Gruppo storico di Poggio a Caiano,
del Gruppo Storico musici e sbandieratori della contrada Ferruzza di
Fucecchio, del Gruppo storico Società della Miseria di Vernio, dei musici e
degli sbandieratori della contrada le Botteghe di Fucecchio, e del Gruppo
Storico musici e figuranti di Carmignano.
Per maggiori informazioni e prenotazioni obbligatorie tel 335.6566987 –
339.5606125

Lascia un commento