Ecco a voi alcuni degli artisti di Visionaria 2012

postato in: Exhibitions, Prato, What to do | 0

Continua il nostro focus su Visionaria, la manifestazione che mercoledì 5 Settembre porterà nel centro storico di Prato un vortice di arte e colori. In questo articolo vi presentiamo alcuni dei numerosi artisti che prenderanno parte all’evento:

Fantomatik Orchestra : un progetto musicale che nasce in Toscana nel 1993 come gruppo funky, soul e rhythm’n’blues, con influenze etno, pop e dance. La nuova formazione, 14 elementi,
3 percussioni, 4 trombe, 4 sassofoni, 1 susafono, 1 trombone, 1 chitarra, riesce immediatamente a imporsi all’attenzione pubblica, grazie a un numero crescente di concerti (oltre 400) in tutte le
piazze italiane e in numerosi festival nazionali ed europei.

– STARK : Architectural & interactive projectors. Fondata dal fotografo e direttore artistico Paolo Buroni, Stark è l’azienda italiana leader nel settore delle proiezioni e delle multivisioni per i grandi eventi e lo show-business. Con la divisione grandi eventi, opera da oltre 20 anni nel campo specialistico delle grandi spettacolarizzazioni con proiezioni immersive in Multivisione e sofisticatissimi effetti interattivi. Con la propria tecnologia avanzata realizza proiezioni a grande
distanza,come aree urbane, montagne, spazi naturali, trasformando qualsiasi superficie in uno schermo per proiezioni a 360 gradi, facendo proiezioni statiche che dinamiche. Nota a livello nazionale e internazionale, Stark lavora per i maggiori clienti nel mondo della moda, dello sport, della cultura e dello spettacolo. Tra i suoi clienti: Team Ferrari – Marlboro, Torino Winter Games, Biennale del Cinema di Venezia, Rai tv (Sanremo, Miss Italia, Che Tempo che Fa), A.C. Milan,
Inter F.C, Bikkemberg, Yamamai, Festival del Cinema di Dubai, Museo del Cinema di Torino, Palazzo Ducale di Urbino, Città del Vaticano, Taiwan Repubblica di Cina, Repubblica Socialista del Vietnam, i principali Comuni e musei italiani.

– Mattatoio Sospeso, compagnia fondata da Marco Mannucci nel 2006. Mattatoio è un macello (pubblico), è dove succede di tutto, dà visioni fuori del normale: sospese. Passione per l’arrampicata sportiva, l’acrobatica, il teatro di strada, il teatro, la poetica del non ordinario, il circo… Mattatoio con echi lontani all’architettura a volume zero di Banham e memore delle visioni sospese di Chagall si stacca dal suolo per volare sulle facciate di torri, palazzi, castelli.
 Il sospeso, la sospesione è il non-luogo dove si infrange la legge di gravità. Questo trasporta il pubblico e l’architettura oggetto di spettacolo in una dimensione altra. La dimensione onirica dove tutto può succedere, non esistono regole: si vola, si sogna a occhi aperti.

Lascia un commento