I laghi di Chiusi e Montepulciano in mostra, al Festival dei Laghi di Iseo

postato in: Siena | 0
Una nuova occasione di visibilità per le Terre di Siena, i prodotti turistici d’eccellenza, le produzioni agroalimentari di qualità e i suoi due territori lacustri, Chiusi e Montepulciano. E’ la nuova edizione del Festival dei Laghi Italiani che andrà in scena a Iseo dal 24 al 26 maggio riunendo più di trenta specchi d’acqua di tutto il Paese. Un’iniziativa unica nel suo genere che nasce per valorizzare cultura, tradizioni popolari, bellezze paesaggistiche, turismo ed enogastronomia di ambienti peculiari e unici come i laghi. Dopo il successo delle scorse edizioni, in termini di contatti e gradimento, non potevano mancare all’appuntamento le Terre di Siena e i comuni di Chiusi e Montepulciano, che anche quest’anno troveranno nella kermesse una vetrina interessante per diffondere materiale informativo e pacchetti vacanza – i must saranno le terme e la mobilità dolce – oltre a offrire un assaggio delle bontà e del folklore locale.
Terre di siena green, Chiusi e Montepulciano, toscana, tourism in tuscanyL’eccellenza agroalimentare e il folkore. A Bontàlago, la mostra-mercato dei prodotti tipici che si terrà nel centro storico di Iseo saranno, infatti, presenti anche numerosi produttori locali che hanno aderito al circuito di qualità Terre di Siena filiera corta e che partecipano ai Mercatali presenti sul territorio. Un’occasione per esporre e mettere in vendita le eccellenze dell’enogastronomia locale, promuovendo al contempo il territorio di provenienza. Come nelle passate edizioni, il Comune di Montepluciano sarà rappresentato anche dai gruppi di sbandieratori e tamburini che si esibiranno portando la tradizione delle Terre di Siena per le vie di Iseo. Per il comune poliziano la kermesse sarà un’ulteriore occasione per dare visibilità alla mostra dedicata all’inventore della pittura metafisica, “Giorgio de Chirico. Il ritratto – Figura e forma” in programma dall’8 giugno al 30 settembre.
I progetti di mobilità dolce e il Treno Natura. Il Festival del Laghi sarà inoltre una vetrina d’eccellenza per presentare i progetti e i prodotti legati alla mobilità dolce in Terre di Siena, dal Treno Natura ai percorsi a cavallo, dalle vacanze ai piedi ai numerosi percorsi in bicicletta per respirare il sapore unico delle competizioni più famose, come l’Eroica, e attraversare storia e cultura a ritmo lento della pedalata. Al convegno dedicato ai temi della sostenibilità in programma sabato 25 maggio, a Castello Oldofredi di Iseo, per la Provincia di Siena interverrà Grazia Torelli sul tema “Muoversi lentamente nelle Terre di Siena per un turismo sostenibile”. Sempre in tema di viaggiar lento, domenica 26 maggio, andrà in scena una sorta di gemellaggio tra il Treno Natura, uno dei prodotti turistici di punta della Provincia di Siena, e il Treno Blu, la linea di treni turistici per il lago di Iseo, promosso dall’Associazione ferrovie turistiche. Un’occasione per presentare il nostro itinerario lento su una locomotiva a vapore a una platea nazionale ed europea – quest’anno, forte del riconoscimento della commissione europea, la kermesse ospiterà anche laghi inglesi, sloveni, austriaci, irlandesi, macedoni – e stringere accordi per offrire visibilità reciproca a un prodotto che ha caratteristiche e obietti simili ma non sovrapponibili.