I Medici e il collezionismo: un nuovo studio sulle stampe

postato in: Firenze, What to do | 0

Oggi pomeriggio alle 17.30 sarà presentato nel salone Magliabechiano della biblioteca degli Uffizi il terzo volume della collana “Inventario generale delle stampe”, dal titolo I libri di stampe dei Medici e le stampe in volume degli Uffizi, scritto da Alessandra Baroni.

Il libro è frutto di più di dieci anni di ricerca e costituisce uno studio inedito sulla relazione tra i Medici, il collezionismo e la committenza di stampe nei due secoli del Principato. Questa è infatti, alla base della formazione dell’odierna raccolta di stampe del Gabinetto Disegni e Stampe degli Uffizi che, attraverso l’analisi della multiforme documentazione archivistica, viene reperita dall’autrice tra ciò che rimane agli Uffizi del più antico nucleo: i 113 libri di stampe

descritti nel primo inventario dell’era lorenese, compilato nel 1784. Tale gruppo è ancora conservato all’interno del fondo “stampe in volume”, in cui la storia di ogni sinolo documento, soprattutto album e raccolte rilegate, è percorsa a ritroso, in taluni casi, sino al ‘500.

La ricerca ha messo in luce una collezione di straordinaria qualità e coerenza, con alcune eccellenze – come ad esempio le stampe fiamminghe e olandesi del XVI e XVII- compiendo inoltre un significativo passo avanti nella ridefinizione del profilo storico del Gabinetto Disegni e Stampe degli Uffizi.

Lascia un commento