Il Lago dei Cigni, torna al Teatro Comunale di Firenze

Uno dei balletti più apprezzati ed applauditi dalla critica internazionale sta per essere riproposto dal Teatro del Maggio Musicale Fiorentino e MaggioDanza. E’ Il Lago dei Cigni, ovvero l’enigma di Cajkovskij, andato in scena per la prima volta durante il 74° Festival del maggio Musicale Fiorentino.
Il titolo, che appartiene per tradizione al grande repertorio della danza classica (andato in scena per la prima volta al Teatro Bolshoi di Mosca il 20 febbraio 1877), viene adesso riproposto con una nuova trama, un plot avvincente.
La musica ben nota, ed eseguita dall’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino diretta da Andriy Yurkevych,

con l’assolo del primo violino Yehezkel Yerushalminel secondo atto, non racchiude più il dramma originale, tratto da un’antica fiaba tedesca, ma narra alcuni episodi ispirati alla biografia di Petr Il’ic Cajkovskij.

Un’intensa introspezione psicologica si incrocia alla narrazione storica, e le suggestioni create dalle scene, i costumi e le luci, propongono quadri dal grande impatto emotivo e definiscono con dettagli molto attenti, colori e scorci della società russa di fine Ottocento.
Un concatenarsi continuo di metamorfosi, a ritmo di valzer o di danza ungherese, russa, spagnola, di mazurca o czarda: dalle metamorfosi dei cigni, a quelle di una scena circolare, fino ad arrivare alle mutazioni dell’acqua del lago, che si trasforma in pioggia, ghiaccio e neve, a simboleggiare una delle tante metafore dell’esistenza umana.
Le date sono le seguenti:
Sabato 4 Febbraio ore 20.30
Domenica 5 Febbraio ore 15.30
Martedì 7 Febbraio ore 20.30
Mercoledì 8 Febbraio ore 20.30
Per ulteriori informazioni e prenotazioni:
biglietteria del teatro del Maggio Musicale Fiorentino, 055-2779350

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *