Premio filosofico di Castiglioncello 2012, dedicato al tema “Estetica e nuove tecnologie”.

postato in: Livorno, What to do | 0

Nel 2012, dopo quindici edizioni, il Premio Filosofico Castiglioncello si presenta con una veste rinnovata. La nuova formula, nata dalla volontà di promuovere il confronto tra linguaggi e discipline diversi, si concretizzerà in tre appuntamenti dedicati al tema “Estetica e nuove tecnologie”, cui seguirà la proclamazione dei vincitori della sezione “generale”, di quella “giovani” e della nuova sezione “riviste on line”, pensata per segnalare le riviste open access italiane che sul web si occupano di promuovere e diffondere gratuitamente ricerche scientificamente accurate e studi interdisciplinari di rilievo filosofico.

Foto Wikipedia

Il ciclo di appuntamenti, che si svolgerà presso la sala auditorium del Castello Pasquini di Castiglioncello, sarà inaugurato martedì 6 novembre alle ore 21.15 da una tavola rotonda, coordinata da Alfonso Maurizio Iacono, professore di Storia della Filosofia presso l’Università di Pisa e direttore del Laboratorio filosofico sulla complessità “Ichnos”, a cui prenderanno parte i tre giurati del Premio Filosofico Castiglioncello: Massimo Bergamasco, professore di meccanica applicata, fondatore e coordinatore scientifico del Percetual Robotics Laboratori presso la Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, Elio Franzini, professore di Estetica presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Milano, e Giuseppe Varchetta, psicologo dell’organizzazione di formazione psicosocioanalitica, membro della consulta scientifica dell’Associazione Italiana Formatori e direttore della rivista “Educazione Sentimentale”.

Durante la tavola rotonda i giurati, specialisti di ambiti disciplinari molto diversi tra loro, discuteranno il tema e le motivazioni che li hanno portati a segnalare i libri finalisti della XVI edizione, ovvero Estetica e nuove tecnologie.

Lunedì 12 novembre alle ore 21.15 Alfonso Maurizio Iacono affronterà il tema “Le forme del sostituto”, introducendo i concetti  di riproduzioneimitazionerappresentazione ed avvalorando la tesi secondo cui domande e idee filoso­ficamente rilevanti si trovano ovunque lo sguardo sia capace di vedere un altrove.

Venerdì 23 novembre alle ore 18.30 Massimo Bergamasco presenterà il Laboratorio PERCRO della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa e in particolare le attività dello spin-off Mnemosyne (www.mnemosine-culturadigitale.it).L’associazione, nata dalla volontà di integrare conoscenze umanistiche e tecnologiche per creare nuovi percorsi didattici e strumenti di conoscenza, si occupa di arte e arte digitale, strumenti digitali a supporto della fruizione delle opere d’arte, digital storytelling e altre applicazioni per la cultura e il patrimonio culturale.

Infine, sempre venerdì 23, alle ore 21.15, verranno proclamati i Vincitori del XVI Premio Filosofico Castiglioncello, con lettura delle motivazioni ed intervento da parte degli autori dei libri premiati, e per la prima volta sarà attribuito un riconoscimento speciale ad una delle riviste on line  -ad accesso aperto- che promuovono, raccolgono e mettono a disposizione gratuitamente idee e studi rilevanti per la ricerca e il domandare filosofico. 

LIBRI FINALISTI

R. Ceserani, L’occhio della medusa. Fotografia e letteratura, Bollati Boringhieri, Torino 2011

S. Chiodo, Estetica dell’architettura, Carocci, Roma 2011

F. Desideri, La percezione riflessa, Cortina, Milano 2011

A. F. De Toni, L. Comello, L. Ioan, Auto-organizzazioni. Il mistero dell’emergenza nei sistemi fisici, biologici, sociali, Marsilio, Venezia 2011

G. Dorfles, Il feticcio quotidiano, a cura di M. Carboni, Castelvecchi, Roma 2012

P. Montani, L’immaginazione intermediale, Laterza, Roma-Bari 2010

J. Ortega y Gasset, Meditazione sulla tecnica e altri saggi su scienza e filosofia, a cura di L. Taddio, Mimesis, Milano-Udine 2012